I SOLDI NON FANNO LA FELICITÀ, L’ENGAGEMENT SI

Tag: peopledevelopment peoplestrategy employeeengagement

Secondo un recente studio condotto da Harvard BR questo non è più un semplice modo di dire, nell’era moderna i soldi sono solo uno dei mezzi per raggiungere il benessere. Trascorrere la maggior parte delle ore lavorando ha un prezzo che per molti non viene ripagato dai soldi. Il portafogli pieno alla lunga non convince.

Ciò che serve perché un lavoratore sia attratto e rimanga in azienda è employee engagement, il coinvolgimento alla vita aziendale.

Ma quali sono allora gli ingredienti che ne massimizzano il livello?

  1. I valori aziendali: È riconosciuto oggigiorno come i valori di un’azienda influiscano sul livello di attraction degli employees, poiché le persone cercano all’interno di un’organizzazione dei valori in cui riconoscersi;
  2. L’ inclusione: Più di 120.000 ore nel corso della nostra vita, sono trascorse a lavoro come sostenuto l’OCSE. È un bisogno per il lavoratore e compito dell’azienda, creare un ambiente stimolante e promuovere una cultura positiva in cui al centro vi è sempre l’individuo;
  3. La fiducia: costituisce l’elemento portante in qualsiasi rapporto. Lo stesso vale nelle relazioni employee/leader, dove la fiducia è la nuova moneta di scambio.

Dall’allineamento degli obiettivi da raggiungere alla condivisione continua di feedback di sviluppo, la grande sfida delle organizzazioni, onere e onore non solo della funzione HR, è quindi riuscire ad incrementare il coinvolgimento delle sue persone.
In che modo? Il primo passo è sicuramente un buon sistema di comunicazione circolare!

E voi? Come state gestendo l’employee engagement in azienda?